Settembre 2014

 

Quando posso usare materie prime eccellenti provo una gioia profonda, l’incontro con i prodotti della terra mi genera uno stato di euforia che non so spiegarvi, vengo rapita da i colori, dagli odori, dalle consistenze di prodotti che ormai troppo spesso incontriamo alterati…e tutto questo genera in me il bisogno di fare qualcosa per conservarli, per averli a disposizione anche quando la stagione non permette.

Quest’anno ad agosto ho “incontrato” questi magnifici pomodorini e per conservarli ho seguito il metodo insegnatomi da mamma!

 

Pomodorini in barattolo


Ingredienti:

 

Pomodorini di ottima qualità

Sale fino

Basilico fresco

Acqua q.b.

Barattoli vari sterilizzati

 

Procedimento:

 

Laviamo accuratamente i pomodorini privandoli del picciolo. Laviamo bene anche le foglie del basilico. 

Prepariamoci una base, sul piano lavoro, morbida, ad esempio con dei strofinacci da cucina messi uno sull’altro.

Riempiamo con i pomodorini metà barattolo, aggiungiamo qualche foglia di basilico, un poco di sale e finiamo di riempire. A questo punto mantenendo chiuso con la mano il barattolo sbattiamolo sul piano morbido preparato in precedenza, i pomodorini occuperanno tutti gli spazi liberi lasciando spazio che servirà ad aggiungere altri pomodori. Ripetiamo l’operazione quante volte occorrerà a riempire accuratamente i barattoli. 

Se necessario aggiungiamo ancora sale e basilico (dipenderà dalla grandezza del contenitore).

Ora riempiamo i barattoli con acqua che dovrà ricoprire tutti i pomodori e chiudiamoli bene. Sistemiamo in una capiente pentola tutti i barattoli, alternandoli con stracci da cucina o giornali, in modo che in cottura non rischino scontrandosi di rompersi. Copriamoli con acqua e poniamoli sul fuoco. Dal momento in cui l’acqua comincerà a bollire lasciamo passare circa un’ora.

Spegniamo e lasciamoli raffreddare nell’acqua. 

Riponiamo i barattoli al buio e conserviamoli gelosamente per una pietanza speciale nel cuore dell’inverno!