Marzo 2016

 

Oggi è un giorno speciale, 19 marzo, giorno in cui la Chiesa festeggia San Giuseppe e con lui tutti i papà.

I papà sono un bene prezioso per ogni figlio, rispecchiano per me l’amore che Dio ha per noi suoi figli e io in questo sono stata molto fortunata. Il mio papà è proprio un “grande” e per me è facile, pensando al suo amore, immaginare l’Amore di Dio.

Anche questa festa, come tutte le ricorrenze importanti, ha piatti e tradizioni da rispettare e quindi oggi, vi propongo la ricetta del più tradizionale dei dolci: 

 

Zeppole di San Giuseppe

Ingredienti:

 

250 ml di acqua

6 g di sale

100 g di burro

6 uova grandi (7 medie)

250 g di farina setacciata

Olio per friggere

Carta assorbente

 

Per guarnire:

 

Crema pasticciera (dose da un litro di latte)

Amarene sciroppate

Una saccapoche con beccuccio a stella

 

Procedimento:

 

Versiamo in una pentola l’acqua, il sale e il burro ed aspettiamo che diventi calda e si sciolga il burro. Sempre sul fuoco versiamo la farina in un solo colpo e giriamo bene fin quando avremo ottenuto una palla liscia. Togliamo e lasciamo intiepidire il composto.

Aggiungiamo le uova, una alla volta, assicurandoci che vengano ben assorbite prima di aggiungerne un’altra. Quando l’impasto sarà liscio ed omogeneo e avremo finito le uova, versiamo il composto in una sacca da pasticceria con il beccuccio a stella, non troppo grande.

Preriscaldiamo l forno a 200°.

Sulla placca del forno ricoperta da carta forno diamo forma a piccole zeppole(circa 40). Nel caso volessimo farle grandi dobbiamo scegliere un beccuccio a stella più grande e lasciare un piccolo buco al centro, così crescendo sarà più facile inserire la crema anche all’interno della zeppola che altrimenti risulterebbe “vuota” (solo pasta).

Inforniamole per circa 8-10 minuti, giusto il tempo che si gonfino.

Intanto portiamo a temperatura l’olio, intorno a 160°- 170°

Sforniamo le zeppole e friggiamole. Disponiamole su carta assorbente.

Appena fredde saranno pronte per essere guarnite.