Gennaio 2012

Lasagna Napoletana (Prima Parte)

 
 

Ormai ci siamo, la nostra lasagna oggi si deve comporre, si, lo so che ci serve per domani, ma si deve ben bene insaporire, abbiate fiducia...

Lasagna napoletana:terza parte

 

Spesa:


750 gr di ricotta romana (buonissima)

 

Procedimento:

Prima di tutto bisogna chiarire un grande dubbio... l'uovo sodo ci vuole nella lasagna?? Mi sono informata, ma le fonti sono contraddittorie... credo che l'unica soluzione attendibile sia il proprio gusto!!

Io per assecondare i gusti del mio esigente marito metto anche le uova, dunque preparo 5-6 uova sode. (Come si fa? si mettono nell'acqua fredda e si aspetta che l'acqua arrivi a bollire,

si fanno trascorrere circa 7-8 minuti si spegne il fuoco e si  tolgono dall'acqua)

Poniamo sul fuoco una grande pentola piena di acqua, aspettando che prenda a bollire prepariamo sul tavolo tutti gli ingredienti che ci servono per comporre la nostra lasagna.

Le uova sbucciate e affettate, il parmigiano, il fior di latte tagliato a dadini, le cervellatine con le polpettine (che abbiamo preparato ieri). Mettiamo la ricotta in una scodella capiente, la lavoriamo con la forchetta, aggiungiamo due mestoli di salsa il pepe e amalgamiamo bene.

Poniamo una tovaglietta pulita sul tavolo che ci servirà per la pasta. Scegliamo la pirofila che dovrà contenere la nostra lasagna e mettiamoci un fondo di salsa.

Per la pirofila la scelta è importante, dev’essere alta perché la lasagna deve avere almeno 4 strati ti pasta, (a me, piace molto alta!) e bella da portare in tavola. Una curiosità: non so perché ma quando la faccio nel ruoto di alluminio viene più buona!! purtroppo però non è bello a vedersi e in più non si può lasciare per molto tempo dentro dopo la cottura... ho comunque trovato un'ottima soluzione con una pirofila che mi è stata regalata dalla mia amica Silvia, è alta e bella a vedersi... 

Appena l'acqua per la pasta bolle, la saliamo e versiamo la lasagna,

vi raccomando giusto 5-6 sfoglie per volta!, la lasciamo cuocere per 6-7 minuti

la mettiamo in un contenitore con dell'acqua fredda leggermente salata con un poco di sale fino e velocemente riponiamo la sfoglia sulla tovaglia. Attenzione che la pasta subito s’indurisce e può prendere una strana forma!! Per evitarlo, questo passaggio dev’essere veloce!

Ora possiamo cominciare con i vari strati, pasta, ricotta, polpettine, fior di latte, uova sode, salsa, parmigiano...

Proseguiamo con la pasta a vendo cura di premere con le mani prima di ricominciare con la ricotta, così si distribuirà bene il ripieno...

Proseguiamo fino alla fine degli ingredienti, l'ultimo strato dovrà essere ricoperto solo dalla salsa.

Aspettiamo che la nostra lasagna sia ben fredda ricopriamola con la pellicola per alimenti e riponiamola in frigo. Conserviamo un poco di sugo in un contenitore e riponiamo anche questo in frigo. Il più ormai è fatto, non ci rimane che pulire a cucina e aspettare che arrivi domani!

Lasagna Napoletana (Quarta Parte)



Contatti

Incucinaconziapia