Febbraio 2013

Questa volta ho dovuto fare varie prove, mi sono proprio impegnataaaa! Ho studiato molto e tra le cose che non sapevo ho scoperto la “carta paglia” che si usa normalmente per cucinare i savoiardi, ma anche per altri biscotti. Purtroppo non l’ho trovata e mi sono dovuta “arrangiare” con la carta forno! Il risultato però è stato gratificante, e v’invito come sempre a provare!

Tra tante ricette quella che ho preferito è quella di Leonardo di Carlo e la cosa che mi ha più divertito in questa ricetta è stata quella di verificare le capacità della mia planetaria, voi non ci crederete ma alla vista degli albumi montati a neve quasi mi sono commossa...

 

Savoiardi

 

Ingredienti:

 

300 g di farina 

300 g di zucchero

360 g di albumi

240 g di tuorli

4 g di scorza grattugiata di limone (profumato!)

2 g di sale

 

Procedimento:

 

Dopo aver preparato tutti gli ingredienti, accendiamo il forno a una temperatura di circa 180° (io ho scelto ventilato ma dovete provare, ogni forno ha il suo modo di cucinare) e lasciamolo riscaldare. Per prima cosa montiamo i tuorli con metà zucchero, quest’ operazione dovrà durare almeno 10 minuti dovranno risultare bianchi e spumosi, alla fine aggiungiamo anche la scorza del limone. Montiamo poi gli albumi, appena cominceranno a montare aggiungiamo lo zucchero rimasto a pioggia e il sale. Appena la meringa sarà pronta versiamo il composto con i tuorli ed amalgamiamo dal basso verso l’alto avendo cura di non smontare gli albumi, setacciando la farina aggiungiamola sempre un poco alla volta al composto. Versiamo il risultato in una sacca per decorazioni e cominciamo a fare i savoiardi sulla teglia. Cospargiamoli di zucchero a velo e di zucchero semolato ed inforniamo per circa 15 minuti, o comunque fin quando non saranno ben dorati. Sforniamoli e lasciamoli raffreddare. Conserviamoli in una scatola di latta o più facilmente mangiamoli con il sanguinaccio!!!!


Argomento: 11: savoiardi

Nessun commento trovato.