Vi sembrerà strano ma io non ho mai imparato a cucinare i fagioli... forse perché non li gradivo da piccola o forse più semplicemente perché non li ho mai visti cucinare. 

Il problema si è trasformato in “dramma familiare” da quando ho scoperto che l’uomo che avevo deciso di sposare amava mangiare i fagioli!! Sono passati vari anni da allora e tutti i miei tentativi sono più o meno falliti. Quante volte sono stata presa in giro... Quest’estate però con questa ricetta mi sono riscattata e soprattuto sono stata contenta nel vedere un buon numero dei miei figli apprezzare questo piatto. La cosa più strana è che questa ricetta, presa da una nota trasmissione televisiva, l’avevo annotata nel mio quaderno vari anni fa e solo ora l’ho sperimentata... quanto tempo sprecato!

 

Fagioli borlotti e farro

 

Ingredienti:

 

150 gr circa di fagioli borlotti 

150 gr circa di farro 

Uno spicchio di aglio

Un cucchiaino di concentrato di pomodoro

1 carota

2 coste di sedano

1 cipolla di media grandezza

Salvia (qualche fogliolina)

Olio extr. di oliva

 

Procedimento:

 

Cuciniamo separatamente i fagioli e il farro. I fagioli li mettiamo in una pentola con acqua e uno spicchio d’aglio e li portiamo a cottura. Nel caso usiamo fagioli secchi ricordiamoci di metterli a bagno la sera prima. Il farro non occorre metterlo a bagno ma cuciniamolo con abbondante acqua. Tagliamo finemente il sedano, la carota e la cipolla. In una pentola che possa contenere i fagioli e il farro mettiamo un poco d’olio e soffriggiamo il sedano, la cipolla e la carota. Aggiungiamo un cucchiaino di concentrato e portiamo a cottura. Uniamo al soffritto i fagioli e il farro con le loro rispettive acque di cottura (senza esagerare). Aggiungiamo la salvia, regoliamo di sale, mettiamo la pentola sul fuoco e portiamo a sobbollire. Serviamo caldo con qualche crostino.

 

 


No comments found.