7 gennaio

Oggi ho in frigo vari avanzi, mozzarella, provolone di Sorrento, salame... cosa preparo? 

Una bella PIZZA PIENA!

Questa ricetta l'ho imparata da mia suocera, brava cuoca e soprattutto brava suocera!!

 

Pizza piena

Ingredienti:

Pasta per pizza

Io la faccio aiutandomi con l'impastatrice, ma volendo impastando gli stessi ingredienti, si può fare su un piano da lavoro, con un po’ di "olio di gomito" (come diceva mia nonna)

320 gr. di acqua tiepida

1 cucchiaio di olio di oliva

1 cucchiaio raso di zucchero

1 lievito di birra

600 gr. di farina "0"

un cucchiaino da caffè di sale fino.

Unisco nell'ordine gli ingredienti nell'impastatrice fino al lievito di birra, amalgamo bene, in modo che il lievito si sciolga, unisco la farina e il sale e lascio impastare per un paio di minuti, quindi con le mani infarinate prendo la pasta, la metto in un recipiente infarinato, faccio un segno di croce nel mezzo, la copro e la lascio lievitare. In genere occorre circa un'ora, dipende anche dalla temperatura ambiente, vi raccomando non tenete la pasta in mezzo a correnti d'aria!!!

Per il ripieno

Occorrono, gli avanzi del vostro frigo!! più uova e latte.

Mozzarella, “fior di latte” che ormai sono nel frigo da un paio di giorni, salame o prosciutto cotto o mortadella, formaggi vari tipo provolone, fontina, asiago. Non vi consiglio formaggi dal gusto forte, ma anche questo dipende dai gusti. Tagliare il tutto a piccoli pezzi, ovviamente una quantità che possa stare nel ruoto che avete scelto per la preparazione della pizza. Unire a questo ripieno uova, sale, pepe se piace, parmigiano.

 Generalmente per un ruoto di circa 24 cm io metto tre uova, dopo aver 

 bene gli ingredienti aggiungo un po di latte, il composto deve essere cremoso.

Preparazione:

Divido la pasta in due parti non uguali. La parte più grande la stendo su un foglio di carta da forno, con l'aiuto di un matterello, poi la posiziono direttamente nel ruoto, l'importante è che i bordi del ruoto siano tutti coperti dalla pasta, questo per evitare che il composto fuoriesca.

Verso il composto

e chiudo con la restante pasta ben stesa, con le mani tolgo l'eccesso di pasta, chiudo bene i bordi. 

Se ho tempo e un po di pasta avanzata dai bordi, faccio qualche decorazione.

Bucherello la parte di sopra della pasta per far "sfiatare" il composto interno, spennello con un po’ di olio la superficie

ed inforno a 200° per circa 40 minuti.

Lascio raffreddare per un 20 minuti e poi la tolgo dal ruoto.

Al momento di servire si può riscaldare.

In realtà questa è una pizza che si conserva bene, volendo si può mangiare anche il giorno dopo, anzi io la trovo ancora più saporita!

 


No comments found.