Piacciono tanto a grandi e piccini, c’è chi li preferisce piccoli, chi grandi, chi con tanto ripieno, chi senza, in ogni caso è difficile che ci sia qualcuno che non li assaggi!

Questa ricetta l’ho messa a punto qualche anno fa, quando ho trascorso un’estate meravigliosa ad Agerola con la mia numerosa e allora piccola prole. Quell’estate era con me una ragazza meravigliosa, Loredana, che mi aiutò a realizzare per i piccoli e grandi una “sagra” del fritto con crocchè e pizzette fritte.

Unendo il sapere di entrambe con le meravigliose patate rosse di Agerola facemmo crocchè per tutto il vicinato!

 

crocchè di patate

Ingredienti:

1 kg di patate rosse

1 uovo

Prezzemolo tritato

Sale-pepe

Prosciutto cotto a pezzettini

Dadini di fior di latte ben asciutto

Parmigiano grattato, due cucchiai

Olio per friggere

Carta assorbente

Farina, pangrattato e bianchi d’uovo per la panatura

 

Procedimento:

 

Mettiamo le patate ben lavate in acqua fredda e cuociamole. Appena pronte (la forchetta deve entrare nella patata con facilità) togliamole dall’acqua e tagliandole a metà mettiamole nello schiacciapatate per ridurle in purea. Facciamo ben raffreddare, poi uniamo l’uovo, il sale, il parmigiano, il pepe e il ripieno. Amalgamiamo bene e con un poco di pazienza, diamo la forma ai nostri crocchè. Passiamoli nella farina, poi nell’albume leggermente montato con una forchetta ed infine nel pangrattato. In realtà qualche volta li passo solo nella farina e li friggo, ma i miei preferiscono la panatura! Quando saranno tutti pronti riponiamoli per qualche ora nel frigo. (Si possono fare anche il giorno prima) Friggiamoli in abbondante olio caldo ma non caldissimo! Riponiamoli su carta assorbente per togliere l’eccesso d’olio e serviamo ancora caldi!


No comments found.