Il “fritto” in generale (se fatto bene!) è sicuramente saporito, ma va gustato caldo... allora cosa fare se, dopo tanta fatica, vi rimangono dei carciofi “indorati e fritti”? Io ho risolto così:

Parmigiana di carciofi fritti                            

 

Ingredienti:

 

Carciofi “indorati e fritti”

Passata di pomodoro

Una piccola cipolla tritata

Un cucchiaio d’olio d’oliva

Fior di latte ben asciutto

Qualche fetta di prosciutto cotto (facoltativo)

Parmigiano grattugiato

 

Procedimento:

 

Prepariamo prima la salsa, mettendo in una pentola l’olio (poco perché già i carciofi sono fritti) e la cipolla. Lasciamola imbiondire e poi togliamola. Versiamo la nostra passata saliamo e lasciamo cuocere. Appena pronta la salsa, versiamone un mestolo in una piccola pirofila e cominciamo a comporre la parmigiana. Facciamo prima uno strato di carciofi, sopra sistemeremo il fior di latte a pezzetti, altra salsa e parmigiano (volendo anche il prosciutto). Continuiamo con i carciofi e ripetendo i vari strati finché non avremo esaurito i carciofi. Alla fine cospargiamo l’ultimo strato di carciofi con salsa e parmigiano. Mettiamo il tutto in forno per circa 30 minuti o in ogni modo, fin quando la parmigiana risulterà ben gratinata.