Aprile 2013

Ho potuto fare questa ricetta grazie al mio amico Giorgio che, prima mi ha parlato delle “scorzette” fatte da sua sorella Cristiana e poi mi ha regalato le arance del suo giardino!

Ovviamente mi sono messa subito in contatto con Cristiana che mi ha spiegato il procedimento... 

 

Buccia d'arancia candita

Ingredienti:

 

Arance non trattate

Acqua

Zucchero

Una gratella

Cioccolato fondente 

Procedimento:

 

Laviamo accuratamente le arance aiutandoci con uno spazzolino ben pulito.

Togliamo con cura la buccia dalle arance lasciando anche la parte bianca e tagliamola a strisce o sbucciamole direttamente a piccoli spicchi (come ci riesce più facile).

Mettiamo le bucce in acqua fredda. Io consiglio di lasciarle in acqua avendo cura di cambiarla almeno due volte al giorno (mattina e sera) per due, tre giorni, così le ammorbidiremo. Terminata questa fase scoliamole e pesiamole. Usiamo lo stesso peso di zucchero e acqua. Ad esempio se le bucce peseranno 10 g useremo anche 10 g di acqua e 10 g di zucchero.

Mettiamo tutti gli ingredienti in una casseruola e lasciamo cuocere a fuoco lento fin quando l’acqua non comincerà a bollire. Trascorsi due minuti spegniamo e con tanta pazienza alziamo le bucce dall’acqua e mettiamole ad asciugare su una gratella. Non buttiamo l’acqua con lo zucchero!!! Ripetiamo quest’operazione per circa 3 volte a distanza di 12 ore, (devono asciugarsi) o in ogni caso, fin quando l’acqua non si sarà esaurita. L’ultima volta dobbiamo farle asciugare per circa 24 ore, dobbiamo essere certi che siano asciutte. A questo punto possiamo o mangiarle così o arricchirle ulteriormente passandole nel cioccolato fuso.    Se non vogliamo che si opacizzino(? non conosco il termine tecnico) ricordiamo di temperare il cioccolato prima di usarlo!

Lasciamole asciugare bene prima di consumare.  

 

Argomento: 4:buccia d'arancia candita

Nessun commento trovato.